Un nuovo depuratore domestico ad osmosi inversa a Vicenza per la famiglia Ramponi di Vicenza

In questo secolo i concetti di Risparmio Energetico e di Casa Ecologica stanno diventando quasi una moda forzata, e la Famiglia Ramponi di Vicenza fa di necessità virtù.

Proprio così, perchè questa Famiglia Green ha affidato il trattamento dell’acqua potabile ad un depuratore ad osmosi inversa, con l’obiettivo di preservare la propria salute e l’ambiente nell’ottica di quella che viene definita la Casa Green, cioè il luogo dove ogni spreco è vicino o pari allo zero, e l’ottimizzazione delle risorse quali l’acqua e l’energia diventano priorità assoluta.

Ma perchè affidarsi a dei depuratori d’acqua domestici, come funzionano e quali vantaggi aggiungono alla nostra acqua potabile.

Gli apparecchi in commercio che trattano la depurazione delle acque potabili sono di varie tipologie; esistono depuratori a mezzo filtro di carboni attivi, depuratori a microfiltrazione buona e depuratori ad osmosi inversa.

I depuratori a carboni attivi filtrano l’acqua da tutti gli inquinanti organici, ma non riescono ad evitare il passaggio di batteri e nitrati.
Pertanto necessitano di ulteriori accorgimenti a valle del processo, come la disinfezione dell’acqua mediante il bombardamento con raggi ultravioletti; essi hanno bisogno di una costante manutenzione.

I depuratori a microfiltrazione buona hanno un funzionamento semplice ed efficace, depurano l’acqua attraverso un filtro apposito che trattiene i residui organici, tralasciando però i corpi più piccoli, come i batteri.

I depuratori ad osmosi inversa lavorano mediante il processo che in ambito biologico, consente alle cellule di liberarsi delle scorie.

L’osmosi inversa avviene attraverso un filtraggio selettivo dell’acqua potabile, che in tal modo viene privata dai nitrati e da altri composti organici indesiderati.

Fra questi tre modelli, il depuratore ad osmosi è il più efficace, specialmente in ambito ecologico e salutare, rientrando così di diritto nel progetto di Casa Ideale alla quale la famiglia Ramponi di Vicenza si identifica.

Il perchè è facilmente individuabile, in quanto i carboni attivi funzionano come un filtro, mentre l’osmosi utilizza una membrana che si occupa di effettuare una selezione specifica degli elementi presenti nell’acqua, regolando cosi’ in modo ottimale la concentrazione dei diversi elementi.

La microfiltrazione  svolge decisamente un lavoro valido ma parziale.

Pertanto è chiaro che l’installazione di un impianto ad osmosi inversa è la soluzione più conveniente in tutti sensi, economico, ecologico, salutare.
Essa evita l’acquisto dell’acqua minerale in bottiglia ed il conseguente smaltimento delle confezioni, essa evita di bere dal rubinetto un acqua ricca di calcare ed altri residui organici.

Inoltre il calcare è responsabile di numerosi danni ai diversi impianti, primo fra tutti la lavatrice, senza dimenticare che anche l’anticalcare ha un costo.
A questo proposito è opportuno aggiungere all’impianto un addolcitore, in grado di abbattere notevolmente la concentrazione di calcare nell’acqua.

Questo è il progetto di Casa Ideale per ogni famiglia italiana.

Il successo di una proposta coinvolge ognuno di noi singolarmente ed ognuno di noi nella comunità di cui facciamo parte. I depuratori ad osmosi sono il presente ed il futuro in un pianeta dove la risorsa più preziosa è ogni giorno più carente e di minor qualità.

Non aspettare la necessità, anticipala, e procurati un depuratore ad osmosi inversa come la famiglia Ramponi di Vicenza, potrai usufruire di una sorgente pura direttamente in casa tua.